I proprietari di caricabatterie devono rendersi conto che devono licenziare Anthony Lynn

Visualizzazioni: 20
0 0
Momento della lettura:4 Minute, 10 Secondo

Quando il Caricatori trasferito a Los Angeles, avvertimenti sui loro proprietari viaggiarono con loro attraverso i confini della contea.

Come sono incomprensibilmente sordi.

Come sono economici.

Come rovinano tutto.

Nei quattro anni trascorsi dal trasferimento della squadra, la famiglia Spanos ha mantenuto un profilo basso da queste parti.

Con Gli eredi di Jerry Buss, Steve Ballmer e l’amministratore delegato di Guggenheim Partners annoverava tra i proprietari delle squadre sportive della città, gli Spanosi sono virtualmente non entità, che li ha risparmiati dal tipo di vetriolo che era stato diretto contro di loro nella precedente città natale dei Chargers, San Diego.

Ma la famiglia non può nascondersi per sempre.

Nel prossimo futuro, forse già lunedì, allenatore Anthony Lynn imparerà se tornerà la prossima stagione.

Quello che faranno gli Spanosi informerà Los Angeles di quello che stanno facendo.

Manterranno Lynn e dimostreranno che sono ancora gli idioti che hanno investito i Chargers a San Diego? O andranno avanti e dimostreranno di aver imparato qualcosa negli ultimi quattro anni sulla gestione di un franchising in un mercato importante?

Domenica i Chargers hanno completato un’altra stagione deludente, la loro vittoria 38-21 sulle riserve dei Kansas City Chiefs estendendo la serie di vittorie a quattro partite. Se questa fosse una stagione normale, ci sarebbero stati più punti durante la campagna 7-9 in cui un’organizzazione funzionante correttamente avrebbe licenziato il suo allenatore.

Come dopo che i Chargers hanno perso 16 o più lead in quattro partite consecutive, incluse tre sconfitte.

L’allenatore dei Chargers Anthony Lynn, a sinistra, parla con l’allenatore dei Kansas City Chiefs Andy Reid dopo la vittoria per 38-21 dei Chargers domenica.

(Charlie Riedel / Associated Press)

O dopo il loro storico, pieno di gaffe Sconfitta per 45-0 contro i New England Patriots a casa.

O quando hanno eseguito la palla senza timeout nell’ultimo minuto di a perdita per i Buffalo Bills.

O quando hanno commesso lo stesso errore alla fine del primo tempo in a conquistare gli Atlanta Falcons.

La frequenza con cui i caricatori hanno perso era solo una parte del problema. Il modo in cui hanno perso è stato ugualmente, se non di più, fastidioso.

Le squadre di Lynn hanno commesso gli errori che non dovrebbero mai accadere a livello professionale. Tenerlo equivarrebbe a sostenere questo marchio di calcio amatoriale. Non è questa l’affermazione che gli Spanos dovrebbero voler fare, soprattutto qui, soprattutto con la possibilità che il SoFi Stadium sarà aperto ai fan la prossima stagione.

La decisione dovrebbe essere un gioco da ragazzi, ma la storia degli Spanos lo rende un disastro.

Queste sono le stesse persone che hanno mantenuto Mike Riley dopo che è andato 1-15 nel 2000. Erano una o due stagioni in ritardo nel licenziare Norv Turner e hanno ripetuto lo stesso errore con Mike McCoy.

Ci sono ragioni finanziarie che gli Spanos vorrebbero mantenere Lynn, a cominciare dal fatto che ha un altro anno di contratto.

In una stagione in cui una pandemia ha impedito loro di vendere biglietti e concessioni, i Chargers hanno pagato più di $ 60 milioni in anticipo per firmare bonus a Joey Bosa e Keenan Allen. Rimangono inoltre responsabili per la maggior parte della loro tassa di trasferimento di $ 650 milioni.

Pagare contemporaneamente gli stipendi a due allenatori non è qualcosa che vogliono fare.

Ma come Frank McCourt ha dolorosamente appreso quando possedeva gli amati Dodgers, questo è il posto sbagliato per compromettere il prodotto sul campo per risparmiare pochi dollari – o qualche milione.

Il carattere forte e la simpatica personalità di Lynn sono dalla sua parte. Tuttavia, anche questo conterà solo così tanto in questa città. Doc Rivers ha guidato i Clippers attraverso lo scandalo di Donald Sterling ed è stato una voce importante quando i giocatori NBA sono stati coinvolti nel movimento per la giustizia sociale che ha investito il paese quest’anno. I fiumi sono stati comunque licenziati.

L’altro “Doc” della città, Dave Roberts, era il leader carismatico dei Dodgers quando raggiunsero la loro prima World Series in 29 anni. Due anni dopo, era sul proverbiale posto caldo. È rimasto lì fino a quando i Dodgers non hanno vinto le World Series quest’anno.

Giusto o no, questa è la realtà in questo mercato.

Il trasferimento da San Diego a Los Angeles ha consentito ai Chargers l’accesso a una base di fan potenzialmente più ampia. Adesso giocano in uno stadio all’avanguardia finanziato da un’altra squadra.

Ma niente è gratis. Come possono attestare i proprietari di ogni squadra, dai Rams ai Kings al LAFC, qui ci sono degli standard. Gli Spanosi ora hanno una scelta: essere all’altezza di loro o diventare il tipo di anomalia che nessuno vuole essere.



#proprietari #caricabatterie #devono #rendersi #conto #che #devono #licenziare #Anthony #Lynn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *